La Camera impone al Governo Italiano maggiori tutele per i migranti

La Camera dei Deputati, nella seduta del 18 gennaio, ha approvato una serie di mozioni che vertono a garantire una maggiore tutela nei confronti dei migranti. I testi approvati impegnano il governo a sollecitare la Libia alla ratifica della Convenzione di Ginevra e a prevedere, in generale, una collaborazione con il paese nordafricano affinchè questo tuteli i diritti dei migranti e rispetti la normativa comunitaria ed internazionale in materia di diritti umani. Si chiede inoltre di non riprendere i respingimenti in mare. Respinta invece la mozione leghista.

Una buona notizia dunque per tutti i sostenitori della libertà di circolazione e dello stato di diritto

Leggi l'articolo sul sito stranieriinitalia.it

Leggi i testi delle mozioni approvate dal Parlamento Italiano

Chi valuta il rating dei naufraghi?

Chi stabilisce le priorità nella ricerca dei dispersi in mare?

Le autorità italiane e le loro agenzie di stampa hanno deciso, in accordo con quelle europee, di assegnare una tripla "A" ai naufraghi della nave da crocera Costa Concordia. La copertura mediatica offerta da giornali come Repubblica è senza precedenti. Intere trasmissioni televisive in prima serata sui canali pubblici. Inviati speciali. Imponenti dispiegamenti di unità navali ed aeree della marina militare e della guardia costiera. Nulla sarà trascurato. Tutto ció che è umanamente possibile sarà fatto affinchè i parenti dei 24 dispersi del naufragio Costa Concordia possano riabbracciare i loro cari.

In queste ore è avvenuto almeno un altro naufragio: 55 migranti, probabilmente di nazionalità somala, risultano irrintracciabili. L'allarme è stato lanciato in Italia dal giornalista dell'edizione in lingua somala della Bbc Radio, Aden Sabrie, che aveva ricevuto un sos dai familiari residenti in Italia di alcuni dei 55 passeggeri del gommone finito alla deriva. Purtroppo non ci sarà profusione di sforzi in questo caso.  Le "agenzie di rating" internazionali, cioè i governi europei e i loro media hanno deciso di assegnare a questo naufragio la tripla "D", come dispersi.

Leggi l'articolo sul blog di Gabriele del Grande, l'unico giornalista in Italia a parlare di questo naufragio.

Leggi alcuni articoli di grandi testate giornalistiche europee sul naufragio della Costa Concordia: Repubblica; Corriere della Sera; BBC; Le Figaro; Le Nouvel Observateur; El País.

Sabato 21 gennaio a Firenze, presentazione del video Invertire la Rotta

Sabaro 21 gennaio, dalle ore 18, presso il Teatro Affratellamento di Firenze, si terrà la presentazione del video "Invertire la rotta: viaggio a ritroso sulle rotte delle migrazioni". Durante la serata ci sarà l'intervento di un rappresentante di Boats 4 People che presenterà il progetto. 

Dai un'occhiata al volantino dell'evento

Visita il sito dell'organizzazione

Amnesty International pubblica un rapporto sullo stato dei diritti umani in Medio Oriente e Nord Africa

S'intitola "The Year of Rebellion" (l'anno della rivolta) il rapporto che l'organizzazione umanitaria Amnesty International ha appena pubblicato. Si tratta di uno studio sulla condizione dei diritti umani in Medio Oriente e Nord Africa. In esso si parla di "almeno 1.500 tra uomini, donne e bambini affogati nel tentativo di raggiungere la fortezza l'Europa. Il vero numero potrebbe tuttavia essere molto più elevato". Ancora "Governi ed istituzioni hanno fallito nel porre in essere un effettivo meccanismo di prevenzione delle morti in mare. Incluso un meccanismo di "search and resque" efficace ed efficiente in grado di rispettare pienamente i diritti umani".

Leggi il report

Leggi il comunicato stampa di Amnesty International